Author Archives: Kosyo Stoychev

headd

CIB alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum (Italia)

Il Comitato Italia-Bulgaria ha favorito la sottoscrizione di alcuni accordi per lo sviluppo di Campus Archeologici permanenti in Italia e Bulgaria riservati a Giovani e Studenti di Stati Uniti, Italia, Bulgaria e di altri Paesi per favorire lo sviluppo di flussi permanenti regolati.
Il Comitato Italia-Bulgaria parteciperà alla XVI Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum (Salerno-Italia).
Grazie alla collaborazione con il Circuito Etico Internazionale Pro Arte ed il Museo dei Grandi Fiumi di Rovigo parteciperà alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum.
Giovedi 14 Novembre, proprio presso l’area espositiva del Museo dei Grandi Fiumi di Rovigo, sarà presentato ufficialmente per la prima volta in Italia il progetto “ROUTES” del giovane statunitense Michael A. Calvi vincitore per la sessione internazionale del Premio ProArte 2013.
Alcuni obiettivi del progetto:
1) la creazione di pacchetti turistici integrati per lo sviluppo del turismo archeologico in aree collegate tra loro dal network costituito;
2) organizzazione, strutturazione, allestimento, promozione ed avvio di CAMPUS di studio e ricerca archeologica;
3) attività di archeologia sperimentale sulla produzione di oggetti trovati nello scavo.
Per maggiori informazioni sulla BMTA cliccare sul link  http://www.borsaturismoarcheologico.it/

 

 

Presentazione di tutte le città bulgare candidate ECOC2019

Presentiamo le città bulgare attraverso quello che è stato reso di pubblico dominio.

BURGAS - https://www.facebook.com/Burgas2019

VARNA - http://varna2019.bg/en

VELIKO TURNOVO - http://www.velikoturnovo.info/en/

GABROVO - http://www.gabrovolike.me/

PLOVDIV - http://www.plovdiv2019.eu/en/

RUSE - http://www.ruse2019.eu/en/

SOFIA - http://issuu.com/sofia2019/docs/sharing_sofia_eng

SHUMEN - http://shumen2019.bg/en

Presentazione di tutte le città italiane candidate ECOC2019

In attesa che tutte le città candidate attivino un sito web e pubblichino il dossier della propria candidatura, le presentiamo attraverso quello che hanno reso di pubblico dominio

AOSTA - http://www.aosta2019.eu/pdf/Aosta%202019.pdf

BERGAMO - http://www.bergamo2019.eu/it/bergamo2019/il-progetto 

CAGLIARI (vedi PDF)
(NON PERVENUTO SITO WEB)

CASERTA
(SITO WEB NON ACCESSIBILE)

CITTA-DIFFUSA VALLO DI DIANO E CILENTO CON LA REGIONE CAMPANIA E IL MEZZOGIORNO D’ITALIA
(NON PERVENUTO SITO WEB)

ERICE
(NON PERVENUTO SITO WEB)

GROSSETO E MAREMMA - http://www.tafter.it/2013/10/07/capitale-europea-della-cultura-2019-grosseto-e-la-maremma/

L’AQUILA - http://laquila2019.eu/index.php

LECCE - http://www.lecce2019.it/2019/bidbook.php

MANTOVA - http://www.mantova2019.eu/

MATERA - http://www.matera-basilicata2019.it/it/mt2019/dossier-di-candidatura.htmll

PALERMO - http://www.palermo2019.it/dossier-di-candidatura/

PERUGIA - http://www.perugia2019.eu/wp-content/uploads/2013/09/ITA_perugia2019_doppie-pagine.pdf

PISA - http://cultura.comune.pisa.it/?page_id=3607

RAVENNA - http://www.ravenna2019.eu/dossier/

REGGIO CALABRIA - http://www.reggiocal.it/on-line/Home/PrimoPiano/articolo107806.html

SIENA - http://www.2019si.eu/index.php/it/2019si/dossier-candidatura

SIRACUSA ED IL SUD EST - http://www.siracusasudest2019.eu/it/index.html

TARANTO - http://www.taranto2019.it/wp-content/uploads/2013/09/DossierECoC2019.pdf

URBINO - http://www.urbino2019.eu/

VENEZIA CON IL NORDEST - http://www.nordest2019.eu/images/stories/Partners/Dossier%20Nordest%20Capitale%20europea%20della%20Cultura_def.pdf 

CIB all’Esposizione Universale EXPOMILANO2015

Il Comitato Italia-Bulgaria comunica che sarà presente all’Esposizione Universale “EXPO MILANO 2015″ dal 01 Maggio al 31 Ottobre 2015.
Fino ad oggi 130 Paesi hanno già confermato la loro presenza.
Tra qualche settimana sarà pubblicato il programma di tutte le iniziative previste dal Comitato Italia-Bulgaria.
Per conoscere EXPOMILANO2015 cliccare su questo link e guardare il video http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=jWeWRFcEzTE
foto presentazione Stati Generali della Cultura e del Turismo

Roma – Venerdi 4 Ottobre – sede ANCI – Riunione Comitato Italia-Bulgaria e Stati Generali della Cultura e del Turismo

foto di gruppo

nella foto da sinistra: Biagio Russo – Simonetta Paganini – Valeri Kyorlenski – Paolo Avezzù – Maria Angelova – Teofana Ahryanova

Roma – Sala Pio La Torre (ANCI). Venerdi 4 ottobre si è svolta, presso la sede nazionale dell’ANCI a Roma, la riunione programmatica del Comitato Italia-Bulgaria. Hanno partecipato ai lavori: Simonetta Paganini (Capo del Dipartimento per la Cooperazione Esterna dell’ANCI) – Paolo Avezzù (Consigliere Nazionale ANCI e Vice Presidente del Comitato Italia-Bulgaria) – Teofana Ahryanova (Direttore del Comitato Italia-Bulgaria) – Maria Angelova (esperta in progettazione internazionale della rete dello Sportello per l’Arte Bulgaria) – Biagio Russo (Presidente del Circuito Etico Internazionale Pro Arte) e, in rappresentanza dei Comuni candidati a Capitale Europea della Cultura 2019 di Italia e Bulgaria, ha partecipato Valeri Kyorlenski (direttore della Fondazione Plovdiv2019). In collegamento da Sofia è intervenuto anche Kosyo Stoychev (Presidente del Comitato Italia-Bulgaria).

Nel corso dei lavori una delegazione del Forum Nazionale dei Giovani italiano guidata da Michele Centorrino, Presidente della Commissione Cultura e Turismo, ha presentato il programma degli Stati Generali della Cultura e del Turismo, ha ringraziato il Comitato Italia-Bulgaria per aver aderito all’iniziativa da promuovere in Italia e Bulgaria ed ha dichiarato l’avvio ufficiale della consultazione on line attraverso il sito web http://www.culturaturismo.it/

Un confronto sulle attività svolte sinora dal Comitato Italia-Bulgaria e su quelle in programma ed in fase di avvio per lo sviluppo di progetti ed iniziative sia in Italia che in Bulgaria, in attesa della lista ufficiale delle città candidate a Capitale Europea della Cultura 2019 che sarà resa nota dal Ministero della Cultura del Governo della Bulgaria a partire da venerdi 18 ottobre.

Prossimi appuntamenti in programma:

1) Una delegazione del Comitato Italia-Bulgaria e dell’ANCI interverrà al meeting nazionale dei Comuni della Bulgaria organizzato dal NAMRB (Associazione Nazionale dei Comuni della Repubblica della Bulgaria)  che si volgeranno il 13 e 14 novembre presso il resort di Albena (sul mar Nero).

2) Una delegazione composta da delegati ANCI ed imprenditori e progettisti italiani sarà in missione ufficiale in Bulgaria dal 6 al 9 novembre per incontrare alcuni colleghi ed operatori. La missione della delegazione prevede l’avvio di una indagine conoscitiva per lo sviluppo di un progetto infrastrutturale finalizzato alla creazione di una “Area Industriale Culturale in Bulgaria”. Per questo progetto è prevista l’interazione tra istituzioni ed imprese italiane e bulgare attraverso l’impiego di un format e know how italiani e l’utilizzo di prodotti, attrezzature e tecnologie sviluppate, realizzate e fabbricate in Italia con l’impiego di risorse umane bulgare.

3) Una delegazione del Comitato Italia-Bulgaria accompagnata da operatori, esperti, archeologi e docenti di archeologia italiani e bulgari (facendo riferimento ad accordi bilaterali già siglati nei mesi scorsi) parteciperà alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico in programma a Paestum (Salerno) dal 14 al 17 novembre 2013. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con il Museo dei Grandi Fiumi di Rovigo, consentirà l’analisi e lo sviluppo di un progetto di turismo integrato per realizzare anche “Campus Archeologici” dedicati a studenti e giovani archeologi italiani e bulgari. Obiettivo dell’iniziativa è favorire la creazione di nuovi scambi accademici e flussi turistici anche pianificando una serie di mostre ed attività itineranti. Tutto questo per favorire la conoscenza della storia e delle origini che accomunano fortemente i due Paesi. Una operazione senza precedenti per lo sviluppo di Turismo Integrato mediante la realizzazione di Viaggi/Studio, Esperienze di Tirocinio per Scavi, Vacanze Organizzate presso aree archeologiche italiane e bulgare, molte ancora sconosciute, da parte di giovani, famiglie ed appassionati che potranno trascorrere periodi di vacanza e di formazione personale.

Fonte. Ufficio Stampa Comitato Italia-Bulgaria

 

ECOC_LOGO

Elenco città italiane candidate ECOC 2019

Elenco completo delle città italiane che hanno presentato ufficialmente la propria candidatura a Capitale europea della Cultura 2019.
1. Aosta
2. Bergamo
3. Cagliari
4. Caserta
5. Città-diffusa Vallo di Diano e Cilento con la Regione Campania e il Mezzogiorno d’Italia
6. Erice – (N.B. non ha inviato la candidatura cartacea)
7. Grosseto e la Maremma
8. L’Aquila
9. Lecce
10. Mantova
11. Matera
12. Palermo
13. Perugia con i luoghi di Francesco d’Assisi e dell’Umbria
14. Pisa
15. Ravenna
16. Reggio di Calabria
17. Siena
18. Siracusa ed il Sud Est
19. Taranto
20. Urbino
21. Venezia con il Nordest

Stati Generali della Cultura e del Turismo

CIB agli Stati Generali della Cultura 4/6 Ottobre 2013

Il Direttivo del Comitato Italia-Bulgaria parteciperà agli Stati Generali della Cultura e del Turismo e sarà coinvolto attivamente nello svolgimento dei lavori dal 04 Ottobre ad Aprile 2014.

Previsti confronti, discussioni, la raccolta di informazioni e la fornitura di supporto agli utenti in Italia e Bulgaria fino al 2019.

Per consentire la più ampia partecipazione possibile è stato deciso di raccogliere video-messaggi dei cittadini e, quindi, interagire con loro con video-contributi dei componenti del Comitato Italia-Bulgaria (tutti pubblicati nel sito web) oppure inviando messaggi di posta elettronica per rispondere a chi avrà preferito scrivere all’indirizzo info@italybulgaria.eu

Il direttivo, composto da Kosyo Stoychev (Presidente), Paolo Avezzù (Vice Presidente) e Teofana Ahryanova (Direttore) sarà a Roma per una riunione con l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani per fare il punto sulle azioni svolte e su quelle in programma nei prossimi mesi, come previsto dall’accordo siglato tra ANCI e NAMRB. Saranno anche anticipate alcune tematiche approfondite, poi, nel corso dell’incontro con le Amministrazioni Comunali della Bulgaria previsto il 13 e 14 Ottobre ad Albena, sul Mar Nero.

Il direttivo parteciperà personalmente a tutti gli appuntamenti degli Stati Generali della Cultura e del Turismo in programma ed alla conferenza stampa che si svolgerà Venerdi 4 Ottobre, a partire dalle ore 12,00, presso l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (Sala Pio La Torre – ex Sala Biblioteca) in via dei Prefetti n. 46 – secondo piano.

Faranno parte della delegazione bulgara anche la dr.ssa Maria Angelova (progettista ed esperta di opportunità europee dello Sportello per l’Arte Bulgaria) ed il dr. Valeri Kyorlinski (direttore della Fondazione Plovdiv2019).

Il direttore Valeri Kyorlinski interverrà per una serie di incontri tecnici programmati e finalizzati allo sviluppo di attività e progetti da realizzare, nel territorio di Plovdiv, tra alcune imprese ed amministrazioni italiane e quelle della stessa città bulgara (tutte coinvolte dal Comitato Italia-Bulgaria) nel corso dei prossimi anni. Perchè, a prescindere dall’esito della candidatura presentata dalla Fondazione Plovdiv2019 a Capitale Europea della Cultura, il principale obiettivo del Comitato Italia-Bulgaria è quello di favorire l’avvio di relazioni e di progetti tra i due Paesi nel corso dell’intero periodo 2013/2919 con il supporto dei progettisti ed esperti della rete dello Sportello per l’Arte. Di particolare rilievo la partecipazione, agli incontri con le imprese, del dr. Franco Cestonaro responsabile del Distretto della Giostra di Rovigo che rappresenta una delle più importanti eccellenze dell’industria italiana nel Mondo (la quasi totalità delle attrazioni presenti nei più grandi parchi divertimenti del mondo provengono da questo distretto della città veneta di Rovigo).

Sempre Venerdi 04 Ottobre il Comitato Italia-Bulgaria ed il resto della delegazione incontreranno anche la dr.ssa Leila Nista (responsabile del Focus Point - Capitali Europee della Cultura) presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Il Comitato Italia-Bulgaria sarà coinvolto attivamente nel tour degli Stati Generali della Cultura e del Turismo previsto nelle città italiane, a cura dello stesso ne sarà realizzato uno anche in quelle bulgare, che avrà inizio entro fine ottobre 2013 e si concluderà ad Aprile 2014.

Fonte: Ufficio Stampa Comitato Italia-Bulgaria

Attività del CIB nel periodo 2013/2019

ITALIA-BULGARIA – VERSO IL 2019!
ATTIVITA’ NEL CORSO DEL PERIODO 2013/2019
1) Pacchetti soggiorno per giovani italiani in Bulgaria e giovani bulgari in Italia (volo, trasferimento, soggiorno, etc.) per far conoscere le città candidate a Capitali Europee della Cultura (italiane e bulgare) nel 2013 e, una volta selezionate, per collegare tutti i Paesi esteri con le due città candidate selezionate (italiana e bulgara);
2) Organizzazione di aperitvi per socializzare, incontri per conoscere la cucina, le abitudini, la cultura, appuntamenti presso pubs, discoteche, bar, interazione in lingua italiana e bulgara, tour in bici, visite guidate in centri storici, etc.;
3) Nel corso del 2013 incontri in Italia per i giovani italiani (proiezioni di filmati di presentazione di eventi, cultura, artisti, località e città candidate a divenire Capitali Europee della Cultura nel 2019);
4) Nel corso del 2013 incontri in Bulgaria per giovani bulgari (proiezioni di filmati di presentazione di eventi, cultura, artisti, località e città candidate a divenire Capitali Europee della Cultura nel 2019);
5) appuntamenti programmati in località sparse su tutto il territorio in occasione della realizzazione di eventi programmati del Patrimonio Culturale Materiale ed Immateriale (le Amministrazioni Comunali interessate si preoccupano solo di garantire l’ospitalità ai giovani bulgari in Italia, e giovani italiani in Bulgaria);
In Italia operazione realizzata in collaborazione con Meraviglia Italianawww.meravigliaitaliana.it;
6) nel corso del 2013 appuntamenti programmati per incontrare i comitati promotori delle città candidate a Capitali Europee della Cultura: giovani italiani e bulgari in Italia e giovani italiani e bulgari in Bulgaria;
7) lezioni di italiano per i giovani bulgari e di bulgaro per i giovani italiani;
8) partecipazione di giovani italiani e bulgari a conferenze, seminari, etc. sul Patrimonio Culturale Materiale ed Immateriale organizzate in Italia e in Bulgaria (in collaborazione con il Centro Regionale per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale nel Sud Est Europa sotto l’egida dell’UNESCO);
9) attraverso gli uffici stampa delle organizzazioni coinvolte attivamente: pianificazione di operazioni per favorire l’avvio di un dialogo continuo e costante con i Media (carta stampata, radio e tv)  e per programmare eventuali collegamenti da parte di canali Tv con le località del Patrimonio Culturale Immateriale, avvio di attività ed iniziative (speciali, servizi di vari TG, servizi durante programmi della domenica mattina e pomeriggio oltre a quelle quotidiane pomeridiane delle varie reti) finalizzate a facilitare e garantire la massima visibilità, promozione e fruizione da parte dei Giovani italiani e bulgari di tutto il Patrimonio Culturale Immateriale presente nel territorio (attraverso manifestazioni, eventi, rievocazioni, attività di vario genere, etc.) nel corso dell’intero 2013 e nel periodo di tempo che intercorrerà tra il 2013 ed il 2019 (anno in cui una città italiana ed una bulgara saranno Capitali Europee della Cultura);
10) facendo seguito a quanto è stato realizzato, ed ancora in corso di sviluppo, per la Bulgaria a cura del Centro per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale nel Sud Est Europa sotto l’egida dell’Unesco, si intende avviare e sviluppare una medesima azione in Italia con la produzione di “guide” on line e cartacee con finanziamenti europei;
11) organizzazione di incontri con i Giovani sul Patrimonio Culturale Immateriale alla presenza delle responsabili dell’Ufficio per le Capitali Europee della Cultura di Italia e Bulgaria;
12) individuazione di iniziative condivise, finalizzate anche alla valorizzazione del Patrimonio Culturale Immateriale anche nelle Città (dove spesso è a rischio di estinzione e trascuratezza) attraverso il coinvolgimento dei Giovani cittadini nelle attività di ricerca, di valorizzazione, di promozione, anche attraverso il web, di interazione tra Ita-Bg;
13) destinazione, di una % degli introiti complessivi da bigliettazione di eventi del Patrimonio Culturale Immateriale e di accessi a luoghi Patrimonio Culturale Materiale, finalizzata a sostenere alcune attività finalizzate al miglioramento della fruizione del Patrimonio Culturale Immateriale e Materiale stesso da parte dei cittadini alla valorizzazione e al decoro della Città in cui tali eventi vengono svolti;
14) promozione della “Italy-Bulgaria2013-YouthCard” che consente di ricevere sconti per voli aerei, trasporti locali, treni, soggiorni in ostelli, alberghi, ristoranti, noleggi di auto, di moto, acquisti in centri commerciali e per accedere liberamente agli eventi del Patrimonio Culturale Immateriale organizzati dagli Enti Pubblici ed anche a molti di quelli gestiti da soggetti privati, attraverso specifiche modalità di ingresso facilitate (in collaborazione con ANCI e NAMRB);
15) coinvolgimento di imprese, partners e fornitori di servizi e prodotti sia dell’ANCI che del NAMRB per fornitura di quanto necessario per le attività del Comitato Ita-Bg (partecipazione mediante offerta gratuita di prodotti e/o servizi in cambio di visibilità attraverso le offerte e proposte presenti nell’elenco Sponsorizzazioni Anno Ita-Bg);
16)) pianificazione ed organizzazione del Forum Culturale Internazionale in collaborazione con ANCI e NAMRB;
17) incontri tra Giovani ed istituzioni nazionali, regionali, provinciali in Italia e Bulgaria, con cadenza trimestrale, per fare il punto sull’andamento delle azioni
18) incontri con i Forum dei Giovani e tutte le organizzazioni rappresentative dei Giovani in Italia e Bulgaria per verifiche e raccolta di proposte per la prosecuzione;
19) pianificazione di un calendario di incontri tra il Comitato Italia-Bulgaria, ANCI, NAMRB, FNG-ita e FNG-bg per verifiche sull’andamento dei lavori.